Archivi categoria: Concerti & Eventi

Commento su #StaseraLaura

Ieri é andato in onda su Rai Uno il primo programma condotto e ideato dalla cantante Laura Pausini “Stasera Laura – ho creduto in un sogno”. Più che uno show, lo definirei piuttosto Continua a leggere Commento su #StaseraLaura

Annunci

Eiffel 65 & Gabry Ponte DjSet al GruVillage

Ieri, 29 giugno 2012, mentre in piazza castello si svolgeva la seconda serata degli MTV Days, sul palco del Gru Village (Grugliasco) si esibivano Gabry Ponte e gli Eiffel 65. Un tuffo dunque nel passato con un gruppo che ha segnato la storia della musica anni ’90 e i primi anni del terzo millennio. Il concerto è iniziato con il dj set di Gabry Ponte. Per più di un’ora il dj torinese ha fatto ballare il pubblico con brani vecchi e nuovi. Il primo disco è Que pasa, remix dell’anno scorso in collaborazione con Dj’s From Mars. In seguito è passato ai pezzi di dieci anni fa come Giulia, Figli di pitagora, Geordie. La sua esibizione da solista si è conclusa con la Danza delle streghe: finale contornato da un’atmosfera da film horror con le luci spente. Inoltre Gabry Ponte ha anche presentato il suo ultimo singolo Beat of my drum e incitato la folla attraverso le sue conversazioni tra un brano e l’altro. Dietro la consolle è stato messo uno schermo gigante su cui venivano trasmessi video girati da Gabry Ponte a Torino e al centro commerciale Le Gru (dove si è tenuto il concerto) e le riprese della serata (che potete anche trovare su YouTube). Oltre a questo videowall, la scenografia era arricchita da un gioco di luci, ma per il resto era molto esigua: consolle, tastiera e microfono. Tre semplici strumenti che servono a Jeffrey, Gabry e Maury: gli Eiffel 65. Verso le 23.30 urla e tanti applausi accolgono l’arrivo degli Eiffel 65. Nel 2006 il gruppo torinese si era sciolto: Maury e Jeffrey hanno formato i Bloom 06 (famosa è la loro Welcome to the zoo, usata come sigla per lo Zoo di 105), mentre Gabry Ponte ha intrapreso una brillante carriera solista. Nonostante gli impegni incessanti di dj Ponte, nel 2010 hanno deciso di riunirsi e di organizzare il New Planet Tour. Dopo sei anni la loro carica non si è spenta e dominano il palco con esperienza. Il pubblico canta a squarciagola i loro più grandi successi come Viaggia insieme a me, Lucky (in my life), Too much of heaven e tanti altri. Immancabile Blue (Da ba dee), canzone hit degli Eiffel 65 datata 1998, che ha spalancato le porte del successo. Questo brano ha segnato la storia della musica anni ’90, diventando un classico dance. Durante la loro performance lo schermo attirava l’attenzione degli spettatori, in quanto mandava in onda i vecchi video musicali del gruppo, facendo così constatare al pubblico che i componenti degli Eiffel 65 sono invecchiati e non sono più dei ragazzini: il tempo passa per tutti e niente è per sempre. Finito il concerto, Gabry Ponte ha firmato autografi e fatto fotografie con i fans. Inoltre veniva consegnato un cd in omaggio, ma il computer era bloccato: bisognava rilasciare la e-mail e mediante un lungo procedimento il cd veniva recapitato per posta. Alla fine purtroppo molta disorganizzazione e tanta malinconia per gli anni passati.

Per Tiziano Ferro "L’amore è una cosa semplice"

Tiziano Ferro festeggia i suoi 10 anni di carriera con l’ultimo album L’amore è una cosa semplice, prodotto da Michele Canova, uscito il 28 novembre 2011, a tre anni di distanza dal disco Alla mia età. E’ il quinto lavoro del cantante di Latina, ma è completamente diverso dai precedenti: è l’abum della serenità, della pace con se stesso, della “salute mentale”, come afferma il cantante. Tiziano ha trovato ispirazione non più dal dolore che lo attanagliava, ma dai piccoli gesti, dai sorrisi della sua gente, dall’amore puro e semplice. L’uscita del disco è stata anticipata dall’emissione in radio del primo singolo estratto dall’album La differenza tra me e te, che subito dopo l’uscita ha scalato le classifiche rimanendo in vetta per due settimane. 
L’amore è una cosa semplice contiene altre 13 canzoni: 10 sono inedite scritte tra il 2010/2011, una è stata scritta interamente da Irene Grandi (Paura non ho); una cover (La Fine di Nesli) e una, Karma, in collaborazione con John Legend. In questo album troviamo molte canzoni con sonorità swing, bossa nova e rock anni ’80. Il disco è stato registrato a Los Angeles negli studi della Henson Recording e a Londra nei famosissimi Abbey Road Studios. Inoltre Tiziano ha avuto l’onore di essere accompagnato da musicisti professionisti come Mike Landau alla chitarra, Vinnie Colaiuta alla batteria e Reggie Hamilton al basso. L’amore è una cosa semplice è un lavoro preciso e curato nei minimi dettagli: ce lo dimostra lo stesso Tiziano Ferro nello speciale di Rai 2, andato in onda ieri alle 21. Il programma è una sorta di videodiario che ripercorre tutta la carriera dell’artista, dal debutto nel 2001 con Xdono fino al suo quinto album. Il cantante si racconta, si commuove, si confessa, ricorda il passato stando comodamente seduto sul divano in abiti casual. In questi anni Ferro ha dimostrato di essere un artista completo e versatile, capace di interpretare qualsiasi canzone, come quelle di Dean Martin, e di collaborare con diversi artisti che cantano generi diversi, come John Legend e Mary J. Blige. Inoltre nel programma intervengono altri colleghi come Max Pezzali, Jovanotti (di cui Tiziano era fan già all’età di 8 anni) e Irene Grandi, che raccontano alcuni aneddoti di Tiziano. Lo stesso Ferro afferma di essere orgoglioso delle sue canzoni pop e soprattutto per il fatto che alcune di esse sono state scelte come colonna sonora dei film di Federico Moccia: Ti scatterò una foto e Sere nere. Insomma è un artista con la A maiuscola. Ora non ci resta che attendere il tour mondiale che partirà ad aprile.

Per chi si fosse perso Tiziano Ferro su Rai Due cliccate qui: Tiziano Ferro sul 2: L’amore è una cosa semplice.