Secondo anniversario della scomparsa di Teddy Pendergrass

E’ famoso per le sue romantiche canzoni d’amore, 30 anni di attività, passione per il genere R&B, soul e jazz, 20 album pubblicati, di cui i primi sei gli hanno fruttato il disco d’oro e gli ultimi due sono delle raccolte. La carriera e la vita del noto cantante statunitense Teddy Pendergrass, morto il 13 gennaio 2010 a soli 59 anni, è stata ricca di avvenimenti. Nasce nel 1950, vive solo con la madre, in quanto il padre lo ha abbandonato da piccolo. Non porta a termine il liceo per dedicarsi esclusivamente alla musica: inizia a cantare in un coro gospel, fa parte dei Cadillacs e poi fonda i Blue Notes. Dal 1976 però si stacca dal gruppo e nel 1977 pubblica il suo primo singolo da solista I don’t love you anymore, inserito poi nell’album eponimo Teddy Pendergrass. Escono in seguito altri cinque album. Questi primi sei gli fanno ottenere il disco d’oro e alcune nomination per i Grammy Awards. Nel 1982 Teddy viene coinvolto in un grave incidente automobilistico, che lo costringerà a rimanere su una sedia a rotelle. Ciò non lo scoraggia e continua a cantare. Pubblica altri album e nel 1984 esce Hold me, duetto con la giovane Whitney Houston. Collabora con altri artisti come Lisa Fisher e Stephanie Mills. Nel 1998 scrive l’autobiografia Truly Blessed con l’aiuto di Patricia Romanowski. Love Songs Collection (2004) è invece il suo ultimo album prima di ritirarsi definitivamente dalle scene nel 2006, a causa di un tumore al colon. Morirà due anni dopo.
Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...